Gli incidenti durante attività negli ambienti sospetti di inquinamento o confinati pur non essendo molto frequenti, risultano essere quasi sempre letali a seguito di errori di valutazione o sottovalutazione dei pericoli presenti. Inoltre, si tratta di eventi che solitamente coinvolgono più lavoratori e spesso anche i soccorritori. Il D.P.R. n. 177/2011 introduce specifici requisiti per le imprese ammesse ad operare all’interno di questi luoghi pericolosi, ai sensi degli artt. 66 e 121 e dell’allegato IV, punto 3, del d.lgs. 81 del 2008.

Tra questi, impone al Datore di lavoro Committente, la nomina di un proprio Rappresentante, in possesso di adeguate competenze in materia di salute e sicurezza sul lavoro e che abbia comunque svolto le attività di informazione, formazione e addestramento di cui all'articolo 2, comma 1, lettere c) ed f), a conoscenza dei rischi presenti nei luoghi in cui si svolgono le attività lavorative, che vigili in funzione di indirizzo e coordinamento delle attività svolte dai lavoratori impiegati dalla impresa appaltatrice o dai lavoratori autonomi e per limitare il rischio da interferenza di tali lavorazioni con quelle del personale impiegato dal datore di lavoro committente.

Oltre a rappresentare un momento di confronto e aggiornamento sull’applicazione del DPR 177/2011, il corso si rivolge a tutti coloro che intendono svolgere il ruolo di Rappresentante del Datore di lavoro committente così come individuato all’art. 3 c 2 del DPR 177/11.

Il prossimo corso si terrà il 9/6/2017 a Modena.

Per avere ulteriori informazioni o per iscriverti, ti invitiamo a inviare una mail a segreteria@eursafe.eu  oppure  sicurezzainpratica@unimore.it o, se preferisci, puoi chiamare il numero verde




 

Leggi tutti gli articoli