Con l’emanazione del DPR 177/2011, il Legislatore ha inteso elevare il livello di sicurezza dei lavoratori addetti a questa specifica attività operativa svolta in contesti a elevato rischio. L’analisi degli eventi occorsi, ha mostrato come sia fondamentale una corretta programmazione e pianificazione di tutte le fasi operative, compresi gli interventi in caso di emergenza, oltre a un’adeguata attività d’informazione e formazione di tutto il personale, ivi compreso il datore di lavoro, mirata alla conoscenza degli specifici fattori di rischio. Infatti, si è potuto costatare come la successione degli interventi ha spesso portato l’incidente iniziale a concatenare, attraverso improvvisati tentativi di soccorso attuati dai colleghi di lavoro non adeguatamente attrezzati e privi delle più elementari conoscenze a riguardo, impossibili azioni si soccorso che, di fatto, si sono purtroppo tradotte solamente in un incremento del numero delle vittime. Per ridurre in futuro il ripetersi di questo tipo d’incidenti, appare quindi fondamentale poter definire strumenti concettuali e operativi adeguati per effettuare un’approfondita e corretta valutazione dei rischi, identificare un percorso di addestramento efficace, prevedere l’impiego di attrezzature idonee e pianificare gli scenari di emergenza codificando le operazioni da porre in essere.

Ciò premesso, nel nostro lavoro quotidiano incontriamo spesso operatori del settore che manifestano dubbi e perplessità sull’effettiva portata del Decreto sottolineandone i vari problemi applicativi. A cominciare dall'informazione di un giorno prima dell'inizio dei lavori per arrivare alla complessa situazione della certificazione dei contratti che, di fatto, non ha ancora trovato un'omogenea applicazione sul territorio nazionale. Di tutto questo si è detto e si è scritto tanto ma, purtroppo, a tutt'oggi mancano informazioni aggregate sul problema.

Per questo www.spazioconfinato.it ha attivato un proprio Osservatorio Nazionale sull'applicazione del DPR 177/2011 tra i cui compiti, oltre ad acquisire dati utili alla migliore comprensione di questi problemi ed elaborare proposte di modifica/integrazione al testo del Decreto, rientra anche l’identificazione di ogni iniziativa utile (workshop, convegni, formazione, ecc.) per incoraggiare la collaborazione tra i vari operatori del settore, attivando strumenti di raccordo e scambio d’informazioni tra tutti coloro che, a diverso titolo, si occupano delle attività di cui al DPR 177/2011.

Diverse e articolate saranno le specifiche aree operative legate alla nuova iniziativa che saranno meglio specificate nei prossimi mesi.

Con l’auspicio che anche questa nuova iniziativa possa trovare un adeguato riscontro, www.spazioconfinato.it,  invita tutti coloro che desiderano contribuire, sin da ora, all'attività dell'Osservatorio a segnalarci via email all'indirizzo info@spazioconfinato.it i problemi riscontrati durante l'applicazione del DPR 177/2011. Questo ci consentirà di mappare sul territorio nazionale le varie segnalazioni e, quindi, formulare nuove proposte dirette verso il Legislatore.

Il Coordinatore di www.spazioconfinato.it

 

Dott Ing. Adriano Paolo Bacchetta

 

 

Per avere ulteriori informazioni, ti invitiamo a inviare una mail a info@spazioconfinato.it oppure a chiamare


 

 

alt Ti è piaciuto questo articolo?
Inscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato sul mondo di Spazioconfinato.it >

alt Vuoi avere la possibilità di scaricare documenti o proporne tu di nuovi?
Registrati su spazioconfinato.it per accedere a questi servizi >